IL CHRISTMAS BLUES

christmas blues

C’è un mese, l’ultimo dell’anno in cui alberi spogli, foglie secche e strade vuote abitate solo da pioggia e raffiche di vento, lasciano il posto a luci colorate, decorazione di ogni genere, a un Babbo Natale che si muove meccanicamente suonando un campanello all’entrata di ogni punto vendita. Le strade magicamente si popolano di persone che infreddolite sono alla ricerca di doni da mettere sotto l’albero. E’ Dicembre…il mese del Natale! La festività in cui tutti provano ad essere più buoni, adulti e bambini. La festività dei fedeli più accaniti che sentono finalmente di poter condividere il loro Credo anche con chi non ha un dio. Sembrano tutti felici, tutti si amano, tutti perdonano.
Eppure le cose non stanno proprio così. Il Christmas Blues è una forma depressiva che colpisce solitamente le persone adulte. Sopraggiunge una incomprensibile malinconia, un senso di malessere generale durante le festività natalizie.

Quali sono le cause del Christmas blues?

Le cause possono essere le più disparate ma quello che colpisce è che in qualche modo sono tutte legate all’ambito famigliare. Sì perché il Natale è Famiglia. A Natale si festeggia la Famiglia di Nazaret: simbolo di amore, nascita e unione.
Viviamo in un’epoca di famiglie allargate, ma spesso anche divise o difficili da costruire e immersi nel nostro tran tran quotidiano, occupati con il lavoro e impegni vari possiamo non pensare a tutte le difficoltà che abbiamo in famiglia. Ma a Natale no! A Natale tutto si ferma. A Natale si è obbligati a restare a casa. Si è costretti a guardarsi intorno e dentro. A Natale si è costretti a passare ore seduti alla stessa tavola e riflettere sulla propria famiglia. Ecco che l’ansia assale: c’è chi si rende conto d’esser solo, chi comprende di aver trascurato qualcuno che aveva bisogno d’aiuto, chi non è abituato a stare tanto tempo con i propri figli e chi i propri figli non li ha con sé. C’è chi deve far i conti con lutto mai elaborato e chi si è reso conto di non aver mai amato. La Famiglia di Nazaret è lontana anni luce dalle famiglie della nostra epoca e questo mette malinconia.

Cosa possiamo fare?

Il Christmas Blues lo si potrebbe superare se le festività natalizie diventassero un’ opportunità, un dono che ognuno concede a se stesso. Riappropriarsi del proprio tempo per dedicarlo a migliorare la qualità della vita personale e famigliare. Trascorrere del tempo con i propri genitori ormai anziani o con i propri figli o con il patner o, perché no? Tutti insieme come una grande Famiglia.

LO STAFF DI PSICOLOGINHOUSE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *