IL CONFLITTO NELLE RELAZIONI FAMILIARI

il conflitto nelle relazioni familiari

“Il conflitto nelle relazioni familiari può essere benefico o dannoso. Le forme benefiche possono stimolare lo sviluppo, mentre quelle dannose possono predisporre a una crisi nell’equilibrio emotivo delle relazioni familiari e nell’adattamento individuale” (N. W. Ackerman)


“La mia famiglia è un disastro! Sono in crisi ! ” oppure “Non gestisco più i miei figli!!!”… Queste sono solo alcune delle frasi tipiche pronunciate o pensate almeno una volta. In questi frangenti tutto può sembrare un problema insormontabile e si arriva a dubitare di noi stessi in quanto figli, genitori o fratelli adeguati.

A volte, per difenderci dalla paura o dal disagio che stiamo vivendo, si può pensare che si tratti di un episodio o di un momento di passaggio e che tutto ritornerà “alla normalità”. Ci sono delle volte in cui effettivamente tutto rientra, ma in altri casi, il malessere sedimenta e aumenta il senso di solitudine ed estraneità.

La famiglia nella nostra vita

All’interno del tessuto sociale, la famiglia svolge un ruolo determinante: è il luogo in cui si instaurano i primi legami, le prime relazioni, i primi stadi della comunicazione. La famiglia rappresenta il crocevia della nostra esistenza dal quale ripassiamo nei momenti importanti della vita.
Alla luce di ciò, dedicare spazio alla famiglia è fondamentale per non sottovalutare quegli aspetti che generano un conflitto nelle relazioni famigliari.

Chiedere aiuto è importante

Nei casi in cui la situazione sembra sfuggire di mano, rivolgersi ad una figura professionale competente diventa una scelta ottimale, in quanto favorisce uno spazio personale che permette un lavoro introspettivo, una comunicazione funzionale con gli altri membri della famiglia, un scambio di informazioni e stati d’animo e apertura al dialogo, soprattutto in presenza di figli. Chiedere aiuto, quindi, significa dare valore a se stessi e al proprio nucleo famigliare.

La figura dello Psicologo

Rivolgersi ad uno psicologo, può aiutare a compiere piccoli cambiamenti nei confronti di se stessi e degli altri membri della propria famiglia. Lo psicologo è in grado di supportare e guidare verso uno stile relazionale efficace, offre spunti per migliorare il sistema comunicativo della famiglia, aiuta a ristabilire i giusti spazi.

Il lavoro dello psicologo, ha un impatto più concreto ed immediato, se svolto all’interno delle mura domestiche del nucleo, in alternanza ai colloqui in studio. In questi termini diventa un’ esperienza importante che resta, che mette le radici in terreno ricco di nuove risorse, di possibilità di crescita e di ampliamento delle proprie competenze, riportando serenità in famiglia.

LO STAFF DI PSICOLOGINHOUSE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *