Intervento IN-HOUSE minori

“Per creare una atmosfera di collaborazione affettuosa, ci vogliono gli sforzi dei membri delle due generazioni” ( Shirley Gould )

Perché è importante?

Frequentemente famiglie e genitori sono in difficoltà su come educare i loro bambini o ragazzi, in particolar modo se presentano delle problematicità. In queste circostanze è normale non sapere come intervenire e diventa importante chiedere aiuto a figure specializzate.

A chi è rivolto ?

L’Intervento In-House minori è rivolto a famiglie con bambini/ragazzi che manifestano :

  • problematiche comportamentali
  • difficoltà scolastiche del comportamento e/o dell’apprendimento
  • difficoltà della comunicazione e del linguaggio
  • disturbo oppositivo-provocatorio
  • quadri dello spettro autistico
  • difficoltà della coordinazione motoria
  • qualsiasi manifestazione sintomatica

In cosa consiste?

Il programma PsicologInHouse prevede il sostegno professionale di Psicologi unito all’intervento IN-HOUSE di Operatori Specializzati (Educatori). L’intervento è temporaneo perché ha come obiettivo primario l’autonomia e l’equilibrio famigliare.

L’Intervento IN-HOUSE minori si struttura nelle seguenti fasi:

1. Primo Incontro di valutazione psicologica

2. Stesura Programma di Intervento Famigliare (P.I.F.)

3. Intervento IN-HOUSE effettuato dall’Educatore

4. Colloquio psicologico periodico con la famiglia

Quale è il compito dell’Educatore?

L’Educatore lavora In-House(In Casa) con il minore e con la famiglia, fornendo strumenti utili per la gestione della vita quotidiana. Il programma realizzato dagli Educatori, ha un tempo definito e prevede:

  • Sostegno Emotivo a beneficio di tutti membri della famiglia
  • Sostegno Informativo, implementare conoscenza e sviluppo della rete di servizi territoriali
  • Sostegno Strumentale, accompagnamento in compiti pratici